Una famiglia “in presenza”
Incontro delle Zelatrici

da l'Apostolo di Maria

Domenica 19 settembre: finalmente, dopo due anni di assenza dovuti sempre alla pandemia, si è potuto organizzare il ritrovo delle nostre zelatrici, di coloro cioè che mese dopo mese distribuiscono personalmente L’Apostolo di Maria agli abbonati del proprio quartiere o paese. Incontro solitamente annuale, salvo eccezioni, come in questo caso. Incontro desiderato prima di tutto dalla comunità che stampa la rivista e poi da molte zelatrici, occasione per rinsaldare conoscenze, vivere un momento di fraternità e rilanciare il generoso impegno di apostolato. Delle 200 e più zelatrici, purtroppo ancora per limiti dovuti a cause diverse, ne erano presenti circa 50. Abbiamo desiderato la presenza di tutte, le abbiamo ricordate con affetto e riconoscenza, sperando in un prossimo incontro più “completo”. Come già altre volte, la giornata l’abbiamo vissuta nella preghiera della santa messa comunitaria e nel pranzo di amicizia; una piccola lotteria, così per tentare la fortuna e qualche regalino ricordo, nulla più. Ma il clima è stato bello e sentito. Il lavoro della zelatrice non è per nulla facile, oggi meno che mai. La stampa religiosa non fa molto mercato e il proporla è un atto coraggioso, anche di fronte a qualche rifiuto, magari con il sorriso di chi ci vuole far intendere che siamo fuori moda. Noi che questa rivista la prepariamo e la stampiamo, crediamo nella forza della diffusione del messaggio evangelico, al di là dei riscontri che si possono avere, nella certezza che “la stampa arriva dove tu non immagini” e il Vangelo ha sempre percorso sentieri misteriosi, nascosti, di minoranza, spesso anche contraddetti e rifiutati, ma ha conquistato il mondo e conserva tutta la sua forza. A tutte le zelatrici un senso di riconoscenza e un incoraggiamento per il loro servizio, una vera missione apostolica e missionaria nella società di oggi, spesso indifferente, laica, ma crediamo ancora sensibile ai veri valori umani e cristiani. E un invito rinnovato per un prossimo incontro, quando ci sarà possibile...

Intanto, di tutto cuore: Buon Natale!